Cosa Serve e Come Installare delle Telecamere ip

Il vantaggio delle telecamere ip è quello di poter essere collegate ad una rete ip direttamente e di non aver bisogno di software specifici per il proprio funzionamento e utilizzo. Per installare correttamente delle telecamere ip (o di rete) è necessario innanzitutto verificare tutte le caratteristiche della telecamera ip scelta e con essa bisogna anche rilevare quali tipo di interfacce abbiamo a disposizione e di quali sistemi hardware e software siamo forniti in maniera da non effettuare scelte azzardate e trovarsi con telecamere inadeguate per il proprio uso o difficile da gestire a livello di protocollo di comunicazione e quindi di trasmissione e ricezione segnali. Oltre a questi aspetti è necessario identificare correttamente la tipologia di ambiente dove si andrà ad installare la telecamera ip e quindi la protezione necessaria e gli strumenti e accessori necessari per l’installazione meccanica della telecamera. In caso vi sia necessità di effettuare riprese anche notturne è bene utilizzare delle telecamere ip dotate anche della funzione day & night e fornite di led IR oppure con integrabili con illuminatori ir esterni.
Dopo avere effettuato opportune analisi di risoluzione, qualità immagine, compressione, gestione audio, protocolli disponibili ed eventuali funzioni meccaniche o elettroniche necessarie, si può procedere con l’installazione e il collegamento della telecamera ip.
L’utilizzo semplice di telecamere ip non comporta eccessiva fatica durante l’installazione delle stesse, infatti oltre all’alimentazione, l’interfaccia di rete delle telecamere ip permette di collegarsi ad una qualunque rete ip che utilizzi i protocolli standard o comunque qualunque dispositivo che sia predisposto per la connessione in rete. Mediante il cavo RJ45 (comunemente noto come cavo ethernet) è dunque possibile collegare le telecamere ip con il pc se predisposto di scheda di rete oppure direttamente ad uno switch o un router sia domestico che aziendale.
L’integrazione del video server interno permette alle telecamere Ip di non aver bisogno di pc per il loro funzionamento, gestione e comunicazione, dopo aver effettuato il collegamento ad un router o comunque alla rete,verrà fornito dinamicamente (DHCP) o meglio se manualmente un indirizzo ip che permetterà la comunicazione con la telecamera e la ricezione dei video. Nel caso si utilizzi delle telecamere ip con router adsl domestici con IP dinamico è possibile sfruttare servizi gratuiti (chiamati servizi DDNS) che permettono di associare un indirizzo di terzo livello al proprio Ip dinamico in maniera automatica, in modo da poter far riferimento sempre allo stesso indirizzo per la comunicazione con la telecamera ip.
In generale per la corretta configurazione delle telecamere ip bisogna spesso settare opportuni parametri come indirizzo IP, gateway, porta TCP ecc…, è quindi bene informarsi su questi parametri per gestire adeguatamente la telecamera ip. La maggior parte delle telecamere ip moderne supportano l’assegnazione dinamiche di indirizzi ip, quindi se si collega queste telecamere ad una rete locale LAN che utilizza la modalità dinamica DHCP, è necessario configurare anche la telecamera affinché gestisca in maniera automatica i parametri che verranno forniti dal server DHCP e quindi l’indirizzo dinamico.
Nel caso sia necessario utilizzare la telecamera ip anche da remoto, sarà necessario configurare opportunamente il proprio router affinché gestisca le richieste provenienti dall’esterno per gestire la telecamera (definita da un indirizzo ip e da una porta TCP) verso la telecamera ip stessa.