Kit videosorveglianza esterno

Le persone che hanno la necessità di installare un Kit di videosorveglianza per esterno, possono spaziare tra decine di prodotti, componendo così un Kit ideale per mettere al sicuro la propria abitazione o attività. Prima di acquistare gli elementi per la videosorveglianza, bisogna tuttavia interrogarsi sulle funzionalità che si desidera utilizzare. In primo luogo, troviamo la tipologia di telecamera. Essa dovrà essere in grado di visualizzare un luogo, determinare un evento o essere in grado di identificare il volto di una persona?

Tra le telecamere migliori per la videosorveglianza d’esterno troviamo i modelli PTZ. Si tratta di telecamere che dispongono di funzionalità quali zoom, inclinazione e panoramica. Queste tipologie di telecamere sono in grado di ruotare a 360 gradi, in modo tale da consentire di visualizzare gli oggetti posti sotto di esse, ingrandire e ridurre l’immagine e muoversi orizzontalmente. I modelli di telecamere PTZ sono disponibili sia per ambienti interni che esterni.

Un altra tipologia di telecamere molto diffuse nelle installazioni di sistemi di videosorveglianza d’esterno sono le telecamere bullet, ovvero le telecamere più comuni, dalla forma allungata. Esse possono essere provviste di un illuminazione ad infrarossi e sono disponibili anche nella versione wireless.

Qualsiasi sia la tipologia di telecamera che si sceglie per comporre il proprio Kit di videosorveglianza per esterno, bisogna sceglierla anche in base alle dimensioni dell’area che si desidera sorvegliare. Le telecamere che dispongono di un obiettivo con lunghezza focale lunga, sono in grado di ingrandire la scena, riducendo però il campo visivo. Al contrario, le telecamere che dispongono di un obiettivo con lunghezza focale corta permettono di visualizzare un campo visivo più ampio, diminuendo però la distanza focale.

Anche la risoluzione della telecamera gioca un ruolo fondamentale. Più è alta la risoluzione, più si è in grado di poter riconoscere un viso o di visualizzare una targa. La risoluzione attualmente più dettagliata è quella a 3 megapixel, seguita a ruota dalla risoluzione HDMI e da quella VGA. Le risoluzioni 480 e 540 TVL non consentono di vedere delle immagini nitide, ma rimangono comunque delle buone risoluzioni per chi ha la necessità di installare un kit di videosorveglianza su di un area piccola.

Anche il monitor che si acquista insieme al Kit di videosorveglianza dev’essere professionale. Si consiglia di scegliere un modello che dispone di una risoluzione maggiore rispetto alla telecamera che invia le immagini, in modo tale da poter visualizzare tutti i fotogrammi in maniera nitida.

Infine, parlando di videosorveglianza per esterno, bisogna tenere in considerazione anche la funzionalità di registrazione notturna. Sul mercato si trovano diverse tipologie di telecamere che permettono di effettuare registrazioni al buio. Tra le più utilizzate troviamo le telecamere con Illuminazione IR e le tecnologie Day/Night. Quest’ultime dispongono di filtri ad infrarossi removibili, che filtrano tutte le luci durante l’utilizzo diurno, per poi rimuovere automaticamente il filtro durante le ore serali. Il risultato saranno delle immagini chiare, in bianco e nero.

Le telecamere con illuminazione IR forniscono un illuminazione artificiale grazie alla presenza dei LED IR. Anche questa tipologia di telecamere è in grado di rimuovere il filtro automaticamente appena cala il buio. Il risultato sarà dato da colori chiari e vivaci di giorno, e fotogrammi nitidi durante le registrazioni notturne.